Partita Iva/Codice Fiscale 02299340352 - Iscr. Ruolo Mediatori n. RE1372 - Iscr. Ruolo Società n. RE1757
giovedì 19 luglio 2018
 
 
template designed by Digiworks
 
Ultime notizie
I più letti
Menu principale
Home
Immobili
Cerca Immobili
Devi Vendere
Servizi utili
Dove siamo
Contattaci
Privacy Policy
Nota Informativa
Amministratore
Mailing list







Sei il 1339 visitatore

Links
DAL 27 MARZO 2008 OBBLIGATORIA LA CERTIFICAZIONE DEGLI IMPIANTI PDF Stampa E-mail

Dal 27 Marzo 2008 i contratti di trasferimento degli immobili dovranno adeguarsi alle nuove norme sulla certificazione degli impianti come dispone il  D.M. n. 37/2007  pubblicato nella G.U. n. 61 del 12 Marzo 2008. I nuovi obblighi entreranno in vigore il 15° giorno successivo alla loro pubblicazione, quindi inderogabilmente il 27 Marzo 2008 e riguardano i contratti di trasferimento (compravendita, donazioni, permute, ecc.)

L’articolo 13 comma 2 prescrive che nell’atto di trasferimento venga “riportata la garanzia del venditore sulla conformità degli impianti alla vigente normativa in materia di sicurezza” e in allegato la dichiarazione di conformità ovvero una “dichiarazione di rispondenza” degli impianti alle nuove normative. Le sanzioni per la inosservanza delle nuove norme non prevede la “nullità” dell’atto notarile  ma esclusivamente una sanzione amministrativa da 1.000 a 10.000 euro come prescritto all’art. 15 comma 2°.

L’applicazione delle norme si riferisce a tutte le nuove costruzioni ma anche a tutti gli edifici nei quali gli impianti elettrici, gas, automazione e radiotelevisivi ecc, siano stati oggetto non solo di nuova installazione ma anche di ampliamento (articolo 5 del D.M. 37/2008).

Si deve ritenere compresa nella nuova normativa ogni tipologia di edificio (con impianti eseguiti prima dell’entrata in vigore del D.M. 37/2008) per i quali la conformità è sostituita dalla “dichiarazione di rispondenza” da predisporre  e con la firma da un tecnico abilitato (art. 7 – comma 6°). In caso di mancata “rispondenza” all’atto di compravendita dovrà essere allegata la dichiarazione del tecnico che attesta la non conformità degli impianti. Il venditore deve consegnare all’acquirente la documentazione amministrativa e tecnica degli impianti nonché il libretto di uso e di manutenzione, anche se ciò era già previsto dalle vecchie normative. E’ ammissibile una deroga convenzionale tra le parti all’obbligo di garanzia della conformità degli impianti.

Resta impregiudicata la commerciabilità degli immobili, mentre è da approfondire la disciplina della garanzia per vizi e la responsabilità dell’alienante per in adeguamento, nei casi in cui il contratto ometta di regolamentare il profilo in esame.

Da fonte dell' Ufficio Studi Della Fiaip

 
< Prec.   Pros. >


© 2018 Arco Immobiliare Srl

Get The Best Free Mambo Templates at www.peekmambo.com